Chiara-Tenconi

per arrivare all’alba, non c’è altra via che la notte”

K. Gibran 

La dott.ssa Chiara Tenconi, psicologa e psicoterapeuta familiare, laureata presso l’Università Statale Milano Bicocca, specializzata in Psicoterapia Sistemico Familiare (Scuola Mara Selvini Palazzoli), ha conseguito nel 2013 Master di secondo livello in Neuropsicologia: valutazione diagnosi e riabilitazione (Università Cattolica del Sacro Cuore).

Negli anni ha maturato esperienza nel campo didattico-formativo: è docente del corso di Psicologia Clinica presso la facoltà di Scienze Infermieristiche –Istituto Palazzolo – Università degli Studi di Milano. Ha collaborato con la Provincia di Milano tenendo corsi di Orientamento per la scelta scolastica a ragazzi delle scuole medie secondarie.

Inoltre, ha tenuto corsi sui temi dell’affettività e sessualità ai ragazzi delle scuola medie inferiori collaborando con il “Centro Aiuto alla Vita” di Legnano.

Attualmente lavora come consulente presso il Centro Regionale Alzheimer P.O. Passirana di Rho A.O: “G. Salvini”, esperta in neuropsicologia clinica si occupa di valutazioni neuropsicologiche, attività clinica con pazienti (attività di stimolazione cognitiva) e familiari (colloqui individuali, gruppi A.M.A.); relatrice ai corsi rivolti ai familiari coinvolti nell’assistenza e per personale di supporto. Collabora con l’Associazione “A per non dimenticare” (Progetto Cariplo per il Legnanese), propone incontri settimanali a pazienti e familiari all’interno dell’”Alzheimer caffè”.

L’esperienza maturata negli anni le consente, in ambito clinico, di proporre diversi formati (individuale, coppia e familiare) e utilizzare diverse tecniche, tra tutte la più importante l’E.M.D.R.

Non sempre facile porre una domanda d’aiuto; complesso accogliere il dolore nato da disagi profondi, pervasivi per l’individuo e la propria realtà familiare.

Esistono periodi critici in ogni storia individuale e familiare, l’adolescenza spesso è la fase della vita che più può spaventare genitori e figli che sperimentano, forse per la prima volta, l’intensità emotiva, l’indecisione, l’insicurezza, i timori tipici di questo passaggio fondamentale. Utili colloqui sia con i genitori (quando adolescente inaccessibile) sia con adolescente individualmente.

Altre fasi critiche di ri-assestamento familiare sono, certamente, la nascita dei figli (primo genito e nascita fratelli); la gestione dei confini familiari (rapporti con famiglie d’origine); la maturità (prevenzione dell’invecchiamento cerebrale); l’elaborazione del lutto (dei propri genitori, del coniuge, o dei figli); la malattia (cronica, improvvisa, invalidante).

Importante cogliere domande nate da disagi, conflitti o bisogni di mediazione che coinvolgono la coppia. Le difficoltà posso essere relative a conflittualità (gelosia, temi di possesso o maltrattamenti), a cambiamenti decisivi (separazioni, tradimenti, malattie), a riassestamenti dopo nuove unioni (“famiglie ricomposte”). 

E’ sempre prezioso poter cogliere l’opportunità di affrontare e superare insieme criticità per raggiungere una nuova serenità.

La dottoressa riceve, su appuntamento, presso lo studio privato a Rho (via Castelli Fiorenza 30) e a Legnano (Corse Sempione, 33).

Telefono: 339-8526733                                                                    Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 prova1-psicologiarho

torna-homepage1